Categorie
Giardino Center

Semina del prato

Semina del prato

La semina del prato è uno dei lavori più importanti per chiunque debba gestire un giardino. Per avere un prato rigoglioso e sano è bene gestire con cura la semina del prato con i tempi giusti ed i prodotti adeguati. La semina del prato è un investimento molto intelligente con un costo abbastanza basso, ma bisogna effettuarla con cura per poter ottenere un manto erboso che possa soddisfare le esigenze del cliente. 

Dato che il prato è considerato l’elemento più delicato dell’intero giardino, per poterlo preparare con cura bisogna innanzitutto predisporre il terreno, posare i semi, e quindi innaffiare bene. 

Prima ancora di procedere alla semina è opportuno valutare se il terreno sia o meno adatto alla crescita, eliminando le eventuali irregolarità della superficie e predisponendo così il terreno alla coltura. L’area deve essere anche sufficientemente nutrita con fosforo, potassio ed azoto per favorire la crescita dell’erba. Inoltre bisogna anche utilizzare il giusto terriccio e lasciare riposare l’area per almeno una settimana. 

La scelta della giusta tipologia di sementi è indispensabile per procedere al meglio alla semina del prato, anche per un fattore estetico e pratico. Bisogna fare attenzione perché ogni tipo di giardino può avere bisogno di sementi differenti e di conseguenza sono aspetti che vanno valutati con cura. 

Anche il momento in cui si procede alla semina è importante, per evitare problematiche successive. Vediamo alcuni aspetti fondamentali di questo tipo di intervento per il giardino, come e quando seminare, come scegliere le sementi. 

Il prato è adatto alla semina? 

Non tutti i prati sono adatti alla semina. Per questo uno dei primi passi riguarda la valutazione del PH del terriccio. In genere l’erba, almeno le varietà più diffuse, crescono fra i 5.5. e i 7 punti di PH. Bisogna quindi richiedere analisi di laboratorio per valutare l’andamento della crescita dell’erba e quindi le possibilità che l’erba abbia effettivamente di cominciare a crescere. 

Quando seminare il prato? 

La prima domanda che in genere ci si fa quando si parla di semina del prato è: quale è la stagione perfetta per poter seminare il prato? La semina dovrebbe sempre avvenire in un momento adatto rispetto al clima, per poter ottenere un prato davvero bello e godibile. I periodi migliori in genere sono quelli dell’autunno e della primavera. I mesi di marzo ed aprile sono i migliori per poter procedere alla semina del prato, soprattutto se il suolo ha una temperatura superiore a 10 gradi. Sotto questa temperatura c’è sempre il rischio che non avvenga neppure la germinazione e la crescita del seme. 

Ecco perché bisogna valutare con cura la scelta del momento della semina del prato e soprattutto attenzione al momento della crescita delle piante infestanti. Se si vuole seminare in autunno, settembre ed ottobre sono i mesi più indicati. Infatti il terreno non è freddo, ma non fa abbastanza caldo per gli insetti e le piante infestanti che potrebbero danneggiare il prato. Comunque se si semina a settembre o ottobre bisogna che il prato cominci a formarsi prima che giunga l’inverno. 

Quali sementi scegliere?

Un’altra domanda molto comune è quella che riguarda il tipo di sementi che si dovrebbe scegliere per il prato. Quali sono i semi migliori? Come orientarsi nella scelta? Quali sono i migliori consigli pratici? I fattori da prendere in considerazione nella scelta della semina del prato sono diversi. Ad esempio riguardano il clima del luogo dove sorgerà il prato, se è freddo o caldo oppure temperato. 

Non solo: bisogna anche considerare se il prato sarà spesso esposto al sole o starà spesso all’ombra. Bisogna valutare quindi anche la manutenzione (alta o bassa) e la tessitura fogliare tenendo conto del tipo di risultato che si vuole ottenere. In poche parole la scelta dei semi per il prato deve necessariamente passare per il vaglio di diverse valutazioni che tengono conto di tutti gli aspetti importanti. 

Sementi, vantaggi e svantaggi

Oltre a questo, ci sono tante specie di semi per il prato che hanno caratteristiche, difetti, vantaggi unici. Bisogna assolutamente tenerne conto nella scelta. Oltre alle specie di graminacea, esistono anche alcune varietà differenti con caratteristiche diverse. Ci sono foglie più larghe, più strette, con colori diversi. In alcuni casi la soluzione migliore per la semina del prato è quella di mixare i semi per ottenere il risultato desiderato, ma vale comunque la pena tenere conto del fatto che è sempre bene affidarsi ad un esperto per questo.

Per un risultato che non deluda le aspettative, è bene chiedere ad un esperto i migliori consigli per i semi del proprio prato, esponendo dubbi e domande. Per esempio per un prato con bassa manutenzione e che non richieda quindi molte cure è possibile orientarsi per specie come la Royal Blu, economiche e semplici. Per le zone in ombra, che sono poco battute dal sole, meglio optare per la specie Giada. Poi ci sono miscugli da montagna, per infoltire il prato e molto altro: si tratta di un mondo estremamente variegato. 

Procedimento della semina del prato

Anche il procedimento della semina del prato ha un suo rituale che richiede il rispetto di standard e passi ben precisi. In particolare possiamo distinguere alcune fasi come quella del diserbo, che avviene per ripulire il terreno dalla gramigna. Dopo di che segue la lavorazione del terreno per poter migliorare la sua composizione e quindi si stende il terriccio, che sarà il letto ideale per la semina del prato. 

A questo punto si comincia con la seminazione e segue quindi la concimazione con molto fosforo. Segue poi la fase dell’irrigazione per bagnare il prato poco ma molte volte al giorno, e quando l’erba raggiunge i 10 cm, è possibile tagliare per la prima volta. 

Perché affidarsi ad un esperto? 

Molte persone si chiedono: è davvero necessario affidarsi ad un esperto per la semina del prato o si può fare anche da soli? La verità è che la semina è un momento molto delicato. Solamente un giardiniere esperto ha le competenze di valutare e consigliare il cliente su come far crescere l’erba, sulla semente migliore, su quali siano le modalità per svolgere il lavoro nella maniera più corretta. 

La nostra esperienza nel settore ci permette di valutare di volta in volta le soluzioni migliori per la crescita del prato. Se volete qualche consiglio o un preventivo semina del prato, contattateci direttamente e saremo lieti di aiutarvi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.